Chi siamo

Le fondatrici del blog e del gruppo sono due studentesse universitarie appassionate di storia e rievocatrici dal 2009. Il Blog nasce dalla passione per il mondo della rievocazione, spaziando dall'antichità classica sino al periodo Garibaldino, mescolando un taglio storico-didattico a un intento più pratico di fornire informazioni ai rievocatori in cerca di risposte.

Se cerchi informazioni sulla storia, l'archeologia e la rievocazione, se cerchi gruppi storici o manifestazioni oppure vuoi promuovere i tuoi, se vuoi pubblicare foto scatatte a mostre o eventi vari afferenti al re-enactmet,  se ti piacciono i test di storia oppure cerchi un posto per annunci...sei arrivato nel posto giusto!

Col passare dei tempo e con l'aumentare dei contenuti, il blog vede ogni giorno accrescere il numero dei suoi utenti. I periodi storici maggiormente trattati per ora sono l'epoca romana e il Medioevo, ma stiamo cercando di abbracciare anche il resto della nostra storia.

Servono collaboratori!!

Se hai idee, e vuoi proporre argomenti, hai scritto articoli o ti piacerebbe che il sito parlasse di qualcosa in particolare, faccelo sapere!

Qual è il nostro scopo

 
Rievocando si è sviluppato a partire dal desiderio di recare supporto a due gruppi fb,  *Il Medioevo*  e  Castelli del Piemonte,  specialmente per fornire informazioni in maniera più accessibile e organica di quanto possa fare il noto social network, cui non tutti sono iscritti e che comunque presenta parecchi limiti  in quanto a grafica  e  archiviazione dati. Ben presto  però  all'intento iniziale si è affiancata  una grande sfida:  quella  di creare un supporto per i rievocatori, una  agorà  in cui chiunque, appassionato, studioso di professione o anche solo curioso, potesse discutere  liberamente  delle  più vaste  tematiche  afferenti  al re-enactment,  alla storia  in  generale  e  all'archeologia  sperimentale.
 

Il desiderio di creare un blog chiamato "Rievocando" nasce in particolare da alcune osservazioni che, da rievocatrici in prima persona, le fondatrici del blog hanno avuto modo di elaborare a proposito del mondo del re-enactment;  in generale potremmo dire che Rievocando nasce con uno scopo preciso: fare circolare le informazioni tra rievocatori,  esattamente come la stessa rievocazione storica si propone di diffondere conoscenza presso il pubblico. Tutti sappiamo:
-quanto sia difficile per i gruppi trovare eventi e per gli organizzatori trovare gruppi adatti a loro, per cui sarebbe auspicabile l'esistenza di un luogo di scambio informazioni per consentire agli uni e agli altri di trovare contatti;
-quanto sia difficile, specie per gli emergenti, farsi conoscere, quando magari non si ha niente da invidiare ad altri; un discorso che vale per gruppi, artisti singoli e soprattutto artigiani e mercanti, per cui potrebbe essere utile pubblicità e sponsorizzazione.
-la difficoltà di reperire fonti storiche attendibili per una ricostruzione storica di qualità, specie agli inizi. Proprio in questo sta la difficoltà per un rievocatore nell'essere "filologico". A volte reperire l'informazione che si cerca, una immagine, una fonte storica scritta, una bibliografia di tutto rispetto, non è così facile e un aiuto da parte di studiosi o appassionati di quello specifico argomento, magari di altri rievocatori che già hanno affrontato lo stesso problema, può essere fondamentale. D'altro canto, un nutrito numero di argomenti mette comunque i ricercatori davanti a dubbi e incertezze ricostruttive, per cui la discussione e il confronto di opinioni potrebbe rivelarsi utile a indagare più a fondo le questioni. La ricostruzione storica è impegnativa proprio perchè basata su evidenze materiali che tuttavia non finiscono mai di essere rianalizzate e discusse. Rievocando vuole offrire spazio a chi ha domande e interessi specifici per avere una risposta ai propri dubbi attraverso il confronto costruttivo con altri rievocatori, con studiosi e appassionati, una piattaforma libera dove lo scambio di informazioni è promosso e stimolato, per dare a tutti, nel limite del possibile, una risposta.
-dedichiamo un punto a parte alla necessità generale dei rievocatori di discutere l'un l'altro e confrontarsi COSTRUTTIVAMENTE. Lo Staff a tal proposito ritiene opportuna un'osservazione: il desiderio di creare una piattaforma per rievocatori nasce sì dall'entusiasmo per il mondo rievocativo, ma anche da una certa "disillusione" verso di esso; se c'è una cosa che manca nel panorama delle rievocazioni è proprio il dialogo costruttivo. E' spiacevole vedere gruppi che si attaccano, specie di nascosto e alle spalle, accusandosi di commettere inesattezze storiche e di infangare il nome dei rievocatori, meritandosi tuttalpiù il nome di "rievocazzoni". Oppure gruppi che giocano a demolire la credibilità degli altri perchè ne temono la concorrenza.  Esattamente come sono inutili, di parte e assolutamente inconcludenti i discorsi nei quali si etichettano a priori come indegne di prendere la parola persone che si sono approcciate all'attività rievocativa per mero interesse personale e curiosità, senza studi specifici alle spalle, solo, magari, guidati da tanta passione. Capita di vedere sedicenti rievocatori distruggere con infelici scelte di ricostruzione storica o indegni comportamenti la credibilità di un'intera categoria. Ciò deriva da una scarsa informazione da parte del rievocatore, che può essere dovuta a ragioni diverse (inesperienza e misunderstanding in primis) più o meno giustificabili. Eppure non è detto che questi pseudo-rievocatori non esibiscano titoli di qualche genere, pur essendo nei fatti meno competenti di tanti semplici appassionati. Contro tutti questi atteggiamenti negativi, Rievocando vorrebbe fornire una specie di "prontuario di informazioni" o perlomeno offrire gli strumenti e le modalità per reperire facilmente le informazioni che servono, in modo tale che in poche battute una persona che inizia ad approcciarsi al mondo del re-enactment, possa conoscerne i fondamenti ed evitare le castronerie e le astoricità. Costrure il proprio sapere poco a poco va benissimo, è la dimostrazione del fatto che la rievocazione riesce davvero a stimolare ed educare anche persone digiune di storia, stando sia da un lato che dall'altro della attività rievocativa stessa, tuttavia, proprio perchè scopo principale del rievocatore è mostrare al pubblico attraverso la living history gli oggetti del passato, gli usi e i costumi,  è inaccettabile la totale disinformazione da parte del rievocatore perlomento sugli argomenti che a logica dovrebbero essere di sua competenza e inacettabili sono certi errori grossolani macroscopici. Così come per contro sarebbe auspicabile da parte dei sedicenti esperti una maggiore apertura ad idee diverse dalle loro. Altro atteggiamento che Rievocando vuole combattere è inoltre la "mafia" del sapere, per cui chi sà si tiene le cose per sè. A parere di chi gestisce Rievocando è forse l'atteggiamento più paradossale e negativo che si possa attribuire al mondo accademico anzitutto e a tutti gi esperti in generale, peggio poi se calati nel contesto rievocativo, che dovrebbe essere un momento di di esibizione -non esibizionismo- e spiegazione al pubblico. Anzichè tacciare gli altri a posteriori, senza fornire ad alcuno informazioni per migliorare, ritirandosi nella propria superiorità di "persone che già sanno", sarebbe molto più produttivo che i gruppi si aiutassero tra loro, sostenendosi, correggendosi vicendevolmente in maniera pacifica, un aggettivo che forse, presi dal troppo amore per le rievocazioni di battaglie in armi, molti dimenticano. Perciò spesso i momenti di confronto tra gruppi si trasformano in accese discussioni dove volano più insulti che citazioni di fonti e di costruttivo non rimane niente.
Rievocando vuole promuovere una discussione senza odi, senza superiorità da sfoggiare, senza concorrenza e auspicherebbe a consentire la crazione di uno "standard" rievocativo dove nessuno debba temere di sfigurare a causa di errori grossolani ridicoli derivanti dalla disinformazione di chi inizia e tutti possano essere fieri di dichiararsi rievocatori senza temere di essere scambiati per semplici amanti del carnevale, perchè almeno le informazioni basilari sono rese accessibili e chiaramente assimilabili. Perciò Rievocando offre spazio a tutti per farsi conoscere, per trovare ciò che cercano, di qualunque natura sia l'oggetto della ricerca, ma soprattutto vuole offrire uno spazio  per confrontarsi, imparare e magari mostrare ad altri.
Rievocando vuole offrire tutto questo e tanto altro, senza pretese di infallibilità, pittosto instillando nelle persone la voglia di imparare con la storia divertendosi, facendola rivivere e vivendola in prima persona, prima ancora di insegnarla, e sostenendo il desiderio di mettersi in discussione, poichè la paura di far brutta figura o commettere un errore spesso è una mossa più nociva che saggia, perchè impedisce di aprofitare di certe occasioni nelle quali si avrebbe solo da imparare tramite il confront tra altri.  

                                                            

 

Il nostro team

Daminato, Ambra

 
Fondatrice del progetto:
 

 

Ambra Daminato: nata nella Provincia di Alessandria nel 1988 e appassionata di storia e archeologia fin da piccola si è laureata nel 2012 in archeologia presso l'Università di Pavia. Ad oggi è iscritta alla Laurea Specialistica in Archeologia dell'Università di Milano.

Nel 2013 ha pubblicato l'articolo La Chiesa di San Michele a Sarezzano, una possibile fondazione paleocristiana nelle colline tortonesi, in "in Novitate", maggio 2013, pp. 63-70. Svolge attività rievocativa dal 2009.

 

 

Conca, Arianna

 
 

Fondatrice del progetto: 

E-mail: aryafantasy92@gmail.it  

 

Arianna Conca: nata nella Provincia di Alessandria nel 1992. Appassionata di lingue e letterature antiche, nonchè di storia e civiltà, studia Antichità Classiche e Orientali all'Università di Pavia. Svolge attività rievocativa del 2008.  

 

 

LE CAPOREDATTRICI

Collaboratori

 

Patrick Ricetti

Nato nella provincia di Brescia nel 1987. Appassionato e studioso autodidatta di storia celtica e medioevale, rievocatore dal 2008 e artigiano di manufatti storici.

Contatti: pa-trick@libero.it

 

 

Compagnia del Coniglio

Gruppo di musici nato nel 2011 che con passione si dedica alla divulgazione della musica antica e tradizionale nonchè degli strumenti propri di questi generi musicali. Il gruppo ha all'attivo 8 membri.

Info e contatti:-http://rievocando.webnode.it/spot-gruppi/compagnia-del-coniglio/

                    -http://www.compagniadelconiglio.it/

                                                   -https://www.facebook.com/compagnia.delconiglio.1?fref=ts

 

Luca Colla

Nato a Voghera il 13 gennaio 1980, si laurea in Storia Medievale presso l'Università di Pavia nel 2007 con tesi sull'archeologia medievale. Si interessa di storia e costume di ambito celtico e medievale. Svolge attività rievocativa dal 2008.

Contatti: Pauraduple@libero.it

 

 

 

Sara Doglioli

Nata ad Alessandria il 12 gennaio 1987, laureata nel 2014 in Restauro Architettonico presso la Facoltà di Architettura dell'Università di Genova, con una tesi riguardante le murature della Cittadella di Alessandria. Appassionata di Genealogie e studiosa autodidatta di Araldica, oltre che artefice di Stemmi e Blasoni. Rievocatrice dal 2002 al 2009, attualmente è Vicepresidente della Compagnia del Coniglio.

 Contatti: sara.doglioli@gmail.com